I dieci comandamenti per la salute delle donne

1. Mantenersi magri

L'aumento di peso è associato a diversi stati patologici come le malattie cronico-degenerative e il rischio di cancro;

 

2. Mantenersi fisicamente attivi

E' sufficiente una mezz'ora al giorno dell'attività aerobica, come una passeggiata e praticare sport o attività ricreative all'aria aperta;

3. Evitare alimenti ad alta densità energetica come prodotti industriali (cracker, barrette, merendine, etc)

Privilegiare alimenti naturali e freschi (pane, frutta secca e frutta fresca);

4. Limitare il consumo di carni rosse e conservate (prosciutti e insaccati)

Favorire il consumo di proteine di origine vegetale (legumi) poveri di grassi e ricchi di fibra;

5. Limitare il consumo di bevande alcoliche

L'unica bevanda consigliata, oltre all'acqua naturale, è il vino rosso, ricco di antiossidanti, 2/3 calici per l'uomo e 1/2 per la donna al giorno. E' importante ridurre anche il consumo di bevande zucccherate e gasate (succhi di frutta, aperitivi, coca cola, etc);

6. Limitare il consumo di sale

Vale anche per gli alimenti conservati sotto sale, ad esempio prodotti in scatola e prosciutti;

7. Allattare al seno per almeno 6 mesi

Preferire, quando possibile, il latte materno a quello in formula perchè è più sano e completo sotto profilo nutrizionale;

8. Basare la propria alimentazione su cibi di provenienza vegetale

Consumare cereali non raffinati (farro, orzo, kamut, riso, frumento, grano saraceno, etc) variando il più possibile le scelte a tavola e sfruttando le proteine dei legumi e del pesce, in particolare pesce azzurro (salmone, alici, sgombro, etc) ricco di preziosi acidi grassi essenziali;

9. Condire solo con olio extravwergine d'oliva

Sia crudo che cotto. L'olio è ricco di sostanze antiossidanti e molecole ad azione antitumorale. Evitare burro, margarina e strutto;

10. Aumentare frutta e verdura a tavola

Miscelare ortaggi crudi a verdure cotte per ottenere tutti i micronutrienti di cui sono composti. E' importante cuocere le verdure in poca acqua (e recuperarla al termine) e usare metodi di cottura non aggressivi o troppo lunghi per evitare la dispersione e la perdita delle sostanze benefiche. Da questo punto di vista è ottima la cottura al vapore o al forno. E' sconsigliata invece la bollitura prolungata o la cottura alla brace;

Tra le verdure degne di nota ci sono le crucifere (cavolo, verza, rape, broccoli etc) che possiedono spiccate proprietà anticancro.